Bendaggio gastrico in laparoscopia

bendaggio gastrico laparoscopia

Il Dr. Joan F. Carroll della University of North Texas Health Science Center, all’annuale incontro dell’American Physiological Society, ha affermato che l’intervento di bendaggio gastrico, svolto con un intervento in laparoscopia, non infici nella secrezione dell’insulina (cosa che può accadere con il bypass gastrico) e quindi non porti a casi di diabete.

Nel bendaggio gastrico, una fascia elastica viene posta intorno allo stomaco, per far diminuire il quantitativo di cibo che deve essere ingerito prima di sentire la sazietà. Se il bypass gastrico ha mostrato all’atto pratico che porta ad un abbassamento della resistenza del corpo all’insulina, prima che gran parte del peso venga perso, questo non avviene nel bendaggio.

Il bendaggio gastrico viene eseguito nei pazienti per limitare il volume di cibo ingerito facendo sopraggiungere dopo pochi bocconi un senso di sazietà. Così facendo si è costretti aiutati a ridurre l’apporto calorico giornaliero e in associazione a dell’attività fisica a perdere peso.

La laparoscopia in sé è un intervento specialistico comune e semplice caratterizzato da una piccola incisione (mininvasiva) sull’addome attraverso cui viene introdotto un particolare strumento chiamato laparoscopio il quale permette di vedere e operare all’interno dell’addome stesso.
Nel caso specifico con il laparoscopio viene avvolto attorno allo stomaco una benda elastica che può essere allargata o ristretta a seconda delle indicazioni del medico curante.

[via medgadget]

Articoli correlati

Rispondi