Colecistectomia per via transvaginale

Colecistectomia per via transvaginale

All’ospedale di New York, alcuni giorni fa, è stato eseguito un intervento di Chirurgia sperimentale per una minore invasività che tende ad utilizzare gli orifizi naturali del corpo, come la vagina per la donna e il retto per l’uomo, per gli interventi di rimozione di strutture endoaddominali.

Tutto ciò permette di esplorare l’addome con una più rapida ripresa e una minore incidenza di effetti indesiderati perioperatori. Non è detto però quali possano essere i vantaggi rispetto alla colecistectomia laparoscopica che ha già ridotto al minimo i problemi perioperatori rispetto all’intervento laparotomico che potranno essere valutati solo con una sperimentazione successiva.

Dottor Amedeo Galassi

[foto]

Articoli correlati

Rispondi