Sangue universale

sangueI ricercatori guidati da Henrik Clausen dell’università di Copenaghen, come riportato da Nature Biotechnology, sono riusciti a scoprire un enzima in grado di convertire tutti i gruppi sanguigni nel gruppo universale “0” che per definizione può essere trasfuso a chiunque senza problemi di rigetto.

L’enzima individuato all’interno di alcuni batteri sarebbe capace di staccare l’antigene dalla superficie del globulo rosso. Dagli esperimenti eseguiti si è visto che mantenendo una sacca di sangue da 200ml per circa un’ora a contatto con l’enzima, i globuli A, B e AB non presentavano più nessun antigene e di fatto classificabili come gruppo 0.

È bene ricordare che occorrerà ancora del tempo prima che questa tecnica possa essere impiegata a pieno regime negli ospedali, però se dovesse essere approvata risolverebbe gran parte dei problemi legati alle trasfusioni e non solo proprio perché non ci sarebbe più il bisogno di effettuare esami di laboratorio per determinare il gruppo.

Per maggiori informazioni sui gruppi sanguigni clicca qui.

[via ibnlive]

Articoli correlati

3 Risposte a “Sangue universale”

  1. Antonio scrive:

    Caspita che bella notizia!

  2. Asx scrive:

    Ma se un donatore ha già il gruppo o che si fa?

  3. Federico scrive:

    Non serve aggiungere gli enzimi, però, considerando che probabilmente non verranno eseguite più le anilisi, a tutte le sacche di sangue verrà somministrata il medesimo trattamento

Rispondi