Archivio di aprile 2007

Operazione per l’allungamento degli arti

lunedì 30 aprile 2007 di Federico Illesi

allungamento arti

Riguardo all’allungamento degli arti mi hanno segnalato allongementosseux, in cui viene pubblicizzata l’operazione chirurgica eseguita presso il Centre Chirurgical Montmartre. Oltre ai 30 000€ e ai 6 mesi abbondanti di convalescenza necessari per trattare entrambe gli arti inferiori, bisogna rientrare in alcuni parametri che -se non rispettati- rendono difficile se non impossibile l’effettuazione dell’intervento stesso.

[Continua a leggere »]



Tag: , , ,

Viagra spray

venerdì 27 aprile 2007 di Federico Illesi

pubblicita viagra

È notizia di qualche giorno fa che la Pzifer, famosa casa farmaceutica, starebbe studiando un nuovo tipo di Viagra da inalare. Lo spray, oltre ad avere un effetto più rapido rispetto alle attuali pastiglie, stimolerebbe anche il gentil sesso.

Sopra uno spot molto simpatico della Pzifer commissionato alla coreana Ogilvy & Mather.



Tag: , ,

Colecistectomia per via transvaginale

venerdì 27 aprile 2007 di Federico Illesi

Colecistectomia per via transvaginale

All’ospedale di New York, alcuni giorni fa, è stato eseguito un intervento di Chirurgia sperimentale per una minore invasività che tende ad utilizzare gli orifizi naturali del corpo, come la vagina per la donna e il retto per l’uomo, per gli interventi di rimozione di strutture endoaddominali.

Tutto ciò permette di esplorare l’addome con una più rapida ripresa e una minore incidenza di effetti indesiderati perioperatori. Non è detto però quali possano essere i vantaggi rispetto alla colecistectomia laparoscopica che ha già ridotto al minimo i problemi perioperatori rispetto all’intervento laparotomico che potranno essere valutati solo con una sperimentazione successiva.

Dottor Amedeo Galassi

[foto]



Tag: ,

Nanofibre per la cura di patologie spinali

giovedì 26 aprile 2007 di Federico Illesi

Nanofibre midollo spinaleCavie da laboratorio, paralizzate a causa di gravi danni alla colonna vertebrale, sono tornate a camminare dopo una iniezione di nanofibre.
Il professor Samuel Stupp della Northwestern University ha presentato questa scoperta al congresso sulle nanotecnologie tenutosi a Washington proprio in questi giorni.

La soluzione è composta da molecole create appositamente per autoassemblarsi in nanostrutture nel tessuto spinale -una volta iniettate- in modo da fornire la base su cui i neuroni possono rigenerare il tessuto danneggiato.

In futuro questa tecnologia così avanzata, basata su strutture dell’ordine dei nanometri, potrà essere utilizzata per il trattamento di patologie degenerative come Parkinson, Alzheimer e danni provocati da incidenti.

[via cbc]



Tag: , , , ,

Approvato farmaco Roche anti-angiogenesi

mercoledì 25 aprile 2007 di Federico Illesi

rocheLa Roche e la Chugai (azienda del Gruppo), hanno reso nota l’approvazione dell’utilizzo in Giappone dell’innovativo farmaco anti-angiogenesi nei pazienti con cancro colon-rettale inoperabile in fase avanzata o ricorrente.

Il Ministero Giapponese della Salute, del Lavoro e del Welfare, ha concesso l’approvazione a seguito della raccomandazione fatta dalla Commissione di Inchiesta sull’Utilizzo dei Farmaci Non Autorizzati nel luglio 2005, di una registrazione rapida. Questo procedimento consente di attivare una procedura più veloce per quei medicinali di provata efficacia già approvati negli Usa e/o in Europa.

Lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni è detto angiogenesi, molti tumori stimolano l’angiogenesi causando lo sviluppo di nuovi vasi e quindi permettendo una più rapida crescita del tumore. Quest’ultimo utilizza il sistema sanguigno anche per migrare verso altri organi e dar luogo a metastasi.

I farmaci anti angiogenesi impediscono lo sviluppo di nuovi vasi e distruggono il sistema dei vasi anomali che riforniscono il tumore, limitando così la crescita dello stesso.
Questa terapia viene utilizzata in combinazione con altri farmaci per il trattamento dei linfomi di non Hodgkin.



Tag: , , , ,

Spazzolino a ultrasuoni

martedì 24 aprile 2007 di Federico Illesi

ultreo spazzolino ultrasuoni

Un nuovo spazzolino da Ultreo, una società nata in seno all’University of Washington, e che si differenzia da quelli comunemente in vendita.

Nel 2003 nacque l’idea di utilizzare le pulsazioni ad alta frequenza per inviare un medicinale nei tessuti del cervello soggetti a problemi. La cosa apparve subito interessante anche per applicazioni meno “nobili”: pulire i denti.
Secondo gli studi, riusciti nell’intento di produrre uno spazzolino perfettamente funzionante, la frequenza e l’intensità degli ultrasuoni hanno la capacità di rimuovere la placca e di preservare le gengive.

La sperimentazione iniziale è avvenuta su denti artificiali su cui era stata posta della placca. Il risultato è stato notevole: pulizia maggiore rispetto ad un prodotto tradizionale e basse vibrazioni.

[via medgadget]



Tag: , , ,

Nanopompa sottocutanea per l’insulina

lunedì 23 aprile 2007 di Federico Illesi

insulina nanopompa
©Copyright 1995-2002 Debiotech S.A. All rights reserved

La Debiotech e la STMicroelectronics hanno annunciato oggi di aver raggiunto un accordo strategico di cooperazione per lo sviluppo e la produzione di nanopompe sottocutanee per rilasciare l’insulina.
La nanopompa per diabetici, realizzata con la tecnica MEMS (Micro Electro Mechanical Systems), è in grado di infondere in modo continuo l’insulina dosandola con altissima precisione (nanolitri) mimando perfettamente la dinamica fisiologica che si ha nelle persone sane.

Per aumentare la sicurezza per il paziente, la nanopompa impedisce l’iper e l’ipodosaggio e rileva possibili malfunzionamenti, occlusioni e bolle d’aria.

Questo nuovo dispositivo miniaturizzato è circa un quarto delle pompe attuali e può essere inserito sotto la pelle in modo da renderlo completamente invisibile.

[fareastgizmos]



Tag:

Robot mininvasivo per il cuore

venerdì 20 aprile 2007 di Federico Illesi

robot cuore mininvasivo

L’HeartLander è un robot mobile molto piccolo, costruito per realizzare operazioni al cuore mininvasive intrapericardiche con cuore battente.
Il dispositivo viene inserito con un’incisione di 20mm sotto lo sterno e viene fatto aderire alla superficie del cuore muovendosi liberamente sull’epicardio e somministrando le cure del caso tramite iniezioni al miocardio.

Per capire meglio il funzionamento vi consiglio di non perdervi il video nella continuazione del post.

[Continua a leggere »]



Tag: ,

Cosa ne pensi dell’eutanasia?

giovedì 19 aprile 2007 di Federico Illesi

L’eutanasia -letteralmente buona morte- è la pratica che consiste nel procurare la morte nel modo più indolore, rapido e incruento possibile a un essere umano (o ad un animale) affetto da una malattia inguaribile ed allo scopo di porre fine alla sua sofferenza.
In Italia, l’eutanasia attiva è assimilabile, in generale, all’omicidio volontario (art. 575 c.p.). In caso di consenso del malato si configura la fattispecie prevista dall’art. 579 c.p. (Omicidio del consenziente), punito con reclusione da 6 a 15 anni. Anche il suicidio assistito è un reato, giusta art. 580 c.p. (Istigazione o aiuto al suicidio).
L’eutanasia passiva è permessa in ambito ospedaliero, nel reparto di rianimazione, solo nei casi di morte cerebrale; devono essere interpellati i parenti e si richiede la presenza e il permesso scritto del primario, del medico curante e di un medico legale. In caso di parere discordante fra medici e parenti, si va in giudizio e in questo caso è il giudice a decidere.

Cosa ne pensi dell'eutanasia?
View Results


Tag:

Approvato il primo vaccino contro l’H5N1

giovedì 19 aprile 2007 di Federico Illesi

Sanofi Pasteur vaccino influenza aviariaLa FDA (Food and Drug Administration) ha approvato negli Stati Uniti il primo vaccino per gli uomini -prodotto dal Sanofi Pasteur Inc- contro la tanto temuta influenza aviaria conosciuta anche col nome di virus H5N1.

Il vaccino potrà essere usato nell’eventualità che l’attuale virus sviluppi una forte capacità di diffusione da uomo a uomo, causando grossi problemi per la salute di tutta la popolazione mondiale.
In caso di pandemia, il vaccino assicura una protezione limitata a qualche mese, giusto il tempo per creare il farmaco adeguato al tipo di virus mutato.

Il vaccino immunizza persone dai 18 ai 64 anni e consiste in due iniezioni intramuscolari distanziate di un mese. Il Sanofi Pasteur Inc non venderà il farmaco, in quanto è stato acquistato dal governo federale per includerlo nella riserva nazionale di farmaci utili per la sanità pubblica.

Secondo quanto riportato dallo stesso ente americano, dal 2003 a oggi circa 300 persone in tutto il mondo sono state infettate dal virus e più della metà sono morte. Dati veramente allarmanti e che -come dicevo qualche giorno fa– non devono fare abbassare la guardia.

[via fda]



Tag: , ,