Malaria arriva il farmaco no profit

farmaco malaria no profit

Solo nel 2001 le grandi industrie hanno intentato un causa contro il governo sudafricano per bloccare l’autoproduzione di farmaci contro l’Aids. I laboratori preoccupati soprattutto di un’eventuale ricaduta sull’opinione pubblica lasciarono poi cadere la causa, ma la situazione non cambiò.
Finalmente, oggi primo marzo 2007, l’ente no-profit Dndi (Drugs for Neglected Diseases Initiative), fondato nel 2003 da Medici Senza Frontiere, in colaborazione con il laboratorio farmaceutico francese Sanofi-Aventis lanceranno un farmaco open source contro la malaria.
AS/AQ, questo è il nome del farmaco, non essendo coperto da brevetto potrà essere di fatto prodotto da tutte le aziende che vorranno intraprendere la sfida. Il costo del trattamento per un adulto non supera il dollaro e si dimezza per un bambino.

Gli interessi che le industrie farmaceutiche hanno in questo settore sono ancora elevati, basti pensare alla difficoltà con cui ancora oggi si vendono qui da noi i farmaci generici o equivalenti, e nessuna sembra intenzionata a liberare dal brevetto prima del tempo prodotti così importanti per la cura delle persone.

[via repubblica | dndi]

Rispondi