Anelli umani

anello ossoParticolare la mostra fatta dall’ospedale di Guy e St. Thomas: verranno esposte cinque paia di anelli di materiale osseo umano. Questi anelli sono stati realizzati grazie a un’avanzata tecnica che ha fatto crescere e sviluppare il pochissimo tessuto osseo dei volontari, plasmandolo al contempo nella forma voluta.

I donatori si sono visti prelevare alcune cellule da sotto il dente del giudizio: questo materiale organico è stato poi inserito in una impalcatura vetrosa studiata per mimare la struttura ossea umana.
Le cinque coppie di volontari, partner anche nella vita, si vedranno presentare gli anelli d’osso impreziositi da inserti d’argento modellati dagli artisti Tobie Kerridge e Nikki Stott.

In buona sostanza si vuole creare una sorta di cerimonia intorno allo scambio di questi “oggetti sacri”, preziosi come l’avorio, ma eticamente migliori.
Esulando dalla stranezza della situazione, c’è chi già si immagina pezzi di ricambio creati su misura, partendo dalle stesse cellule di chi ha bisogno -per esempio- di una mandibola, di un’anca, di una rotula di ricambio.

[via corriere]

Rispondi