Cervello à la coque? Un falso!

Cellulari cuoci uovaIn molti siti italiani e non si è diffusa la notizia che ponendo un uovo vicino ad uno o più cellulari questo si sarebbe cucinato.
Ecco la notizia: Alcuni ricercatori hanno messo un uovo in un portauovo di porcellana tra due cellulari. Quindi li hanno messi in comunicazione tenendoli accesi.
Nei primi 15 minuti non è cambiato nulla.
Dopo 25 minuti il guscio dell’uovo ha cominciato a scaldarsi.
Dopo 40 minuti la parte bianca dell’uovo era solida.
Dopo 65 minuti l’uovo era ben cotto.

Noi di BioBlog abbiamo ripetuto l’esperimento aumentando di molto l’esposizione dell’uovo alle onde elettromagnetiche:
– 60 minuti di comunicazione tra due cellulari posti vicini all’uovo;
– 30 minuti sopra ad un forno a microonde acceso;
– 30 minuti vicino ad un’antenna da 250 mW di potenza e 2.4 GHz.

Secondo quanto scritto sopra l’uovo si sarebbe dovuto “bruciare” e invece niente di tutto ciò. Alla fine l’uovo è stato aperto e al suo interno era completamente liquido senza alcun segno di cottura.
Che dire? Un vero e proprio fake.

3 Risposte a “Cervello à la coque? Un falso!”

  1. Luca scrive:

    Ma ne sei sicuro? queta notizia è stata pubblicata sui maggiori siti e quotidiani italiani…

  2. Federico scrive:

    Ciao, l’unica cosa che ti posso dire è di provare, come abbiamo fatto noi.

  3. Giulio scrive:

    si ho letto anch’io sta cosa… il bello è che tutti i giornali e blog italiani si sono precipitati a fare uno scoop ma nessuno ha poi fatto un articolo nel quale chiedeva scusa per la cavolata spacciata per vera

Rispondi