Staminali ottenute senza uccidere embrioni

Cellule staminali embrionaliIn una situazione internazionale nella quale capeggia una sostanziale instabilità nelle scelte etiche riguardanti l’utilizzo di cellule staminali embrionali, piuttosto che adulte, si inserisce una ricerca che è riuscita ad ottenere una linea di cellule staminali da una singolo embrioni.

A rendere spettacolare questa tecnica è che per la prima volta l’embrione donatore non viene ucciso, bensì resta in vita.
Una scelta di questo genere (quindi lo sfruttamento di tale metodo), quale tipo di cambiamento potrebbe portare?
Semplice: potrebbe venire a cadere la scelta etica di non operare su cellule staminali embrionali. Molti medici, come pure comunità e stati (ad esempio la stessa Italia), non vogliono/gli è vietato di operare sulla vita di un individuo nascente.
Qui si potrebbe aprire un dibattito pressoché infinito che porterebbe a vedere due visioni del mondo: coloro che non credono che un embrione sia vita finché non inizi a respirare o comunque fino a quando non si formi alcun organo, e coloro che invece dall’ovulazione vedono una vita nascente, con gli stessi diritti di un uomo.

La compagnia di ricerche americana Advanced Cell Technology è riuscita a prendere una singola cellula staminale a partire da un embrione, senza intaccare le sue funzioni vitali, che sono proseguite senza problemi.
Ora sarà molto più difficile far prevalere l’astensione su base etica, da parte di dottori e stati.

Rispondi