Archivio di luglio 2006

Charite, disco intervertebrale artificiale

venerdì 28 luglio 2006 di Federico Illesi

Charite protesi disco intervertebrale

É controverso il parere sull’impianto del disco artificiale, a tutt’oggi molte compagnie di assicurazione in America infatti ancora non coprono questo tipo di intervento, come pure l’assistenza sanitaria statale (per i pazienti sopra ai 60 anni di età).

Darla Russell e Leah Coppersmith avevano problemi dorsali cronici, i loro medici hanno suggerito un impianto spinale artificiale del disco per ridurre il loro dolore e per ristabilire la loro mobilità.

[Continua a leggere »]

Il vino protegge il cuore

giovedì 27 luglio 2006 di Federico Illesi

vino rosso allunga la vitaUn leggero e moderato consumo di alcol, secondo uno studio statunitense, abbasserebbe il rischio di problemi cardiovascolari nei pazienti in età avanzata.
L’Institute on Aging della University of Florida ha sottolineato i benefici dell’alcol, assunto in maniera modesta, come antinfiammatorio.

Il team ha valutato 2.500 persone di età compresa tra i 70 e i 79 anni. Nessuna di queste prima di iniziare la ricerca era affetta disturbi cardiaci. Metà dei volontari non ha mai bevuto alcol mentre l’altra metà circa 7 bicchieri alla settimana.
Lo studio è durato cinque anni e mezzo e durante questo periodo sono morte 307 persone, mentre 383 hanno cominciato a soffrire di alcune malattie cardiache.
Il risultato ottenuto è stato che i bevitori moderati hanno il 27,4% delle probabilità in meno di morire e il 29% delle possibilità in meno di contrarre eventi cardiaci negativi. Il tutto, secondo gli scienziati, risiederebbe nel quantitativo di alcune proteine nell’organismo che nei bevitore sono presenti in quantità minore.

[via Medical News]

La Glaxo ha il vaccino contro l’aviaria

mercoledì 26 luglio 2006 di Federico Illesi

gallo, influenza aviariaLa casa farmaceutica GlaxoSmithKline ha sviluppato un vaccino contro il virus mortale H5N1, conosciuto commercialmente con il nome di influenza aviaria.

Il farmaco che potrà essere prodotto in modo intensivo entro il 2007 e si dimostrato efficace con due dosi da 3,8 microgrammi. Questo sembra il più adatto per una distribuzione mondiale anche se il vaccino attuale è studiato per il virus H5N1 che, come si sa, potrebbe mutare vanificando la protezione del farmaco.
Il costo sarà simile a quello degli attuali vaccini che si aggira attorno ai 6 euro per dose.

Intanto, è di oggi la notizia del contagio di un ragazzo in Asia: è il primo caso quest’anno nel paese giallo, il 15° dal 2003.



Tag: , , ,

Anthelios SX

martedì 25 luglio 2006 di Federico Illesi

l'oreal Anthelios SXLa Food and Drug Administration (FDA) ha annunciato di aver approvato la Anthelios SX, una crema solare, con fattore 15, prodotta da L’Oreal, creata con l’idea di proteggere dalle scottature estive, proteggendo contro l’azione dei raggi ultravioletti di tipo B (UVB) e quelli di tipo A (UVA).

L’Anthelios SX contiene una combinazione di tre principi attivi: una molecola, chiamata ecamsule, la avobenzone e l’octocrylene.
La sua sicurezza e la sua efficacia sono state verificate in 28 studi diversi, che hanno coperto un range di 2.500 pazienti tra i 6 mesi e i 65 anni. Uniche controindicazioni: le pelle sensibili potrebbero essere soggette ad acne, dermatiti, pelli secche ed eczema.

[via FDA]

Meloxicam, si della FDA

lunedì 24 luglio 2006 di Federico Illesi

News in pillole dal MondoLa Mylan Laboratories Inc., azienda leader nella produzione dei famosi farmaci equivalenti, ha annunciato oggi che l’agenzia sanitaria nota con il nome di Food and Drug Administration ha dato l’approvazione a Meloxicam in pastiglie, il primo farmaco equivalente (o generico) contro i sintomi della osteoartrite.

Stanchezza? Meglio un caffè amaro

sabato 22 luglio 2006 di Federico Illesi

caffèIl team dello Sleep Research Centre in Gran Bretagna, ha scoperto che la funzione eccitante della caffeina viene ridotta di molto se viene ingerita assieme a dello zucchero. Tutto ciò smonterebbe il mito delle bevande energetiche ricche di caffeina e zucchero ma anche dell’immancabile appuntamento mattutino se eccessivamente “condito”.

Lo studio è stato condotto su due gruppi di persone – che hanno riposato solamente 5 ore – alle quali sono state somministrate due diverse bevande: al primo gruppo è stata data una bevanda con 40 grammi di zucchero più 30 milligrammi di caffeina e al secondo un drink con la stessa quantità di eccitante ma privo di zucchero. Dopo aver fatto ciò, i due gruppi hanno intrapreso delle attività noiose e ripetitive. Per la prima mezz’ora, tra le diverse persone, non si sono notate differenze ma, trascorsi 50 minuti, i volontari che avevano assunto lo zucchero hanno avuto un calo dell’attenzione dovuto al picco glicemico prodotto dalla metabolizzazione di questa sostanza.

Per combattere il sonno, insomma, si deve preferire un “buon” caffè amaro…

La FDA dice si a Smart Pill

sabato 22 luglio 2006 di Federico Illesi

News in pillole dal MondoQualche mese fa avevamo parlato di una pillola gastrointestinale, Smart Pill, in grado di monitorare contemporaneamente pressione, temperatura e pH dell’intestino del paziente, mentre va a “spasso” nel corpo.

Oggi, dopo l’approvazione data dall’ente americano Food and Drug Administration (FDA), i pazienti statunitensi potranno tirare un sospiro di sollievo in quanto non dovranno più sottoporsi ad esami fastidiosi per ispezionare il tratto gastrointestinale.

[Clicca qui per maggiori informazioni]

Implanon, anticoncezionale sottocutaneo

venerdì 21 luglio 2006 di Federico Illesi

contracettivo sottocutaneoLa Food and Drug Administration (FDA) ha approvato oggi Implanon, un dispositivo anticoncezionale da impiantare sotto la pelle prodotto dalla Akzo Nobel’s human healthcare business Organon.
L’intervento è molto semplice: il dottore, dopo aver praticato un’anestesia locale, attraverso una particolare siringa fa scorrere questo cilindretto sotto la pelle del braccio.
La durata dell’attività del farmaco è molta lunga, circa tre anni e una volta trascorso questo periodo deve essere rimosso.
Questo dispositivo libera una dose molto piccola ma costante di progestina, un ormone sintetico simile al progesterone che blocca la fecondazione dell’ovulo.

[Continua a leggere »]

Fast food e mancanza di farmacie Vs salute

venerdì 21 luglio 2006 di Federico Illesi

News in pillole dal MondoUno studio, pubblicato dal Sun Times, ha portato alla luce che a Chicago le persone che vivono in zone senza farmacie ma con fast food muoiono prematuramente. Queste persone hano una probabilità di contrarre alcune malattie, come il cancro, il diabete e problemi cardiaci, molto superiore alla media.

[see on nbc5]

Nano robot che nuota nelle vene

giovedì 20 luglio 2006 di Federico Illesi

nano robot batterioIl team della Carnegie Mellon Univeristy’s NanoRobotics Lab, ha sviluppato un micro robot in grado di “nuotare” nelle vene per ispezionare il corpo dei pazienti o per portare le sostanze curative in un punto esatto dell’organismo.
Gli ingegneri che hanno progettato il sistema di propulsione del nano robot si sono inspirati al flagello dell’escherichia coli, un batterio molto comune usato dalle aziende farmaceutiche per la produzione di farmaci come l’insulina.

Il modello finale del robot avrà un diametro inferiore agli 800 µm e potrà quindi accedere a distretti del corpo fin ad ora inaccessibili misurando parametri vitali o infondendo farmaci.

[via Ubergizmo]