LILA

lila lega italiana contro l'aids

Sigla: LILA
Nome esteso: Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids
Finalità: promuovere e difendere il diritto alla salute con la prevenzione
Sito web: www.lila.it

LILA, Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids è un’associazione senza scopo di lucro nata nel 1987 che agisce sull’intero territorio nazionale attraverso le sue sedi locali. Essa è costituita da una federazione di associazioni e gruppi di volontariato composti da persone sieropositive e non, volontari e professionisti.

É organizzata attraverso una sede nazionale, con aree di servizio finalizzate alla prevenzione, alle terapie, alla riduzione del danno, alla prostituzione, al carcere, alla difesa dei diritti. La sede nazionale opera per uno sviluppo delle politiche sociosanitarie e per la crescita delle sedi locali che agiscono a livello regionale, provinciale e cittadino.

LILA promuove e difende il diritto alla salute, si impegna per affermare principi e relazioni di solidarietà, lotta contro ogni forma di violazione dei diritti umani, civili e di cittadinanza delle persone sieropositive o malate di Aids, anche costruendo servizi di integrazione umana e sociale.
LILA collabora con altre associazioni non governative italiane ed europee, e con le principali istituzioni nazionali.

La LILA, fin dalla sua nascita, ha scelto di non richiedere né ricevere contributi dalle aziende farmaceutiche.

[visitate LILA]

Una risposta a “LILA”

  1. 1/12 giornata mondiale per la lotta contro l’Aids - BioBlog scrive:

    […] Oggi, primo dicembre, è la giornata mondiale per la lotta contro l’Aids e, ovviamente, noi di BioBlog non potevamo non tenerne conto. Nel Mondo secondo i dati diffusi dall’ONU, 40 milioni di persone sono affette da HIV e solo nel 2006 ci sono stati quasi 5 milioni di nuovi contagi. La cosa che rattrista ulteriormente è che 2 milioni di sieropositivi sono dei bambini Il problema è grave e, non per fare retorica, ma la soluzione siamo noi e le associazioni no profit che prestano aiuti in questo senso sono molteplici. […]

Rispondi