Herpes zoster: si della FDA allo Zostavax

herpes zoster ZostavaxL’herpes zoster, conosciuta anche col nome di “fuoco di Sant’Antonio”, è la riattivazione del virus della varicella zoster e consiste in bollicine fastidiose e dolorose che ricoprono il derma.
Questa patologia colpisce soprattutto le persone anziane (oltre i 60 anni) e più sporadicamente i giovani e gli adulti. La cura utilizzata fino ad ora è la somministrazione di Aciclovir, un noto antivirale.
Da oggi però l’FDA ha autorizzato l’uso di un nuovo vaccino, chiamato Zostavax, creato appositamente per le persone di una certa età.

L’efficacia del vaccino è stata testata su un campione di 38.000 persone, divisi equamente tra coloro a cui veniva iniettato il farmaco e coloro che invece, come ormai è prassi in ogni test, è stato dato un semplice placebo. Tutto questo per valutare l’effettiva capacità del medicinale.

vaccino zostavax

I risultati sono stati sorprendenti: infatti, si è osservata una diminuzione dei casi del 50%, che sale fino al 64% nei pazienti con età compresa tra i 60 e 69 anni. Inoltre, nelle persone colpite dall’herpes zoster, la durata del dolore si è dimezzata.

Gli effetti indesiderati del Zostavax già constatati sono: rossore, dolore e gonfiore intorno alla zona dell’iniezione, assieme a prurito ed emicranie.

[via FDA | Zostavax]

Una risposta a “Herpes zoster: si della FDA allo Zostavax”

  1. Tonino Cardamone scrive:

    Salve, sono il figlio di un paziente di anni 83 il qualeda oltre 3 anni soffre di herpes zoster. La parte interessata è l’addome e le parti molli intorno ad esso fino alla schiena. Non abbiamo trovato alcun rimedio fin’ora e i dolori diventano ogni giorno più laceranti. Tanti soldi spesi in visite private e in strutture pubbliche di Cosenza, ma senza alcun risultato. Si è arrivati al culmine ed ho timore che possa sfociare in un gesto estremo da parte di mio padre. Aiutatemi!!!!

Rispondi