Proteina contro l’Alzheimer

microscopio anticoI ricercatori canadesi hanno scoperto una proteina che blocca le neurotossine responsabili dell’Alzheimer.

La proteina, il cui nome in codice è TMP21, inibisce in modo naturale la generazione delle piastre di amiloide, in accordo a quanto pubblicato nella rivista Nature in questi giorni.

Gli amiloidi sono gruppi di proteine che si accumulano, danneggiando così le cellule nervose del cervello e innescando i sintomi debilitanti tipici dell’Alzheimer.

Inoltre, sembrerebbe che questa proteina non intacchi le altre funzioni dei tessuti composti da amiloide le quali sono chiaramente cruciali per lo sviluppo umano.
Gli effetti indesiderati già accertati sono infiammazioni e cefalee.

Grazie a questa scoperta, le maggiori case farmaceutiche sono già all’opera per studiare farmaci in grado di inibire chimicamente il complesso di presenilin da cui viene prodotta l’amiloide.

[via Canada]

Articoli correlati

3 Risposte a “Proteina contro l’Alzheimer”

  1. Erny scrive:

    Speriamo che il farmaco possa arrivare presto per curare questa terribile malattia…

  2. Federico scrive:

    Ovviamente lo speriamo tutti!

    Questa è l’ennesima prova che senza ricerca non si va da nessuna parte.

  3. Test per l’Alzheimer - BioBlog scrive:

    [...] beta amiloide (amyloid beta visibile nella foto). Di questa proteina se ne era già parlato in un post precedente, quando i ricercatori canadesi la scoprirono individuandone anche il nesso con [...]

Rispondi